Come aumentare la durata della batteria del PC portatile al massimo?

Come aumentare la durata della batteria del PC portatile al massimo?

La batteria del PC portatile è quasi scarica del tutto proprio quando vi serve? In teoria il problema si risolve attaccando il PC all’alimentatore, ma non sempre questo è possibile o pratico perchè può darsi che la presa elettrica sia lontana o non disponibile.

Se c’è almeno un 5% o 10% di carica di batteria del computer, ci sono alcune impostazioni da modificare per prolungare al massimo la batteria rimasta e guadagnare tempo prima che essa faccia spegnere il PC portatile.

Alcune di queste tecniche sono proprio da memorizzare e usare in quel momento di bisogno, altre invece sono “preventive” e permettono di far durare la batteria del computer portatile più a lungo. Tra queste ci sono alcuni buoni programmi buoni per rendere automatica la prevenzione di carica, mantenere e prolungare la durata della batteria sui PC portatili Windows.

Come aumentare la durata della batteria del PC portatile al massimo? – Situazione batteria in esaurimento

Se siete in un momento in cui vi serve ancora usare il computer e non potete attaccarlo alla corrente, ci sono alcuni accorgimenti utili a estendere immediatamente la durata della batteria del computer portatile:

  • Attivare la modalità risparmio energetico del computer. Ogni computer ha le sue opzioni di risparmio energetico, una modalità che, automaticamente, disattiva alcune funzioni del PC per far durare di più la batteria. Per esempio il monitor diventa più scuro spegnendosi dopo poco tempo di non uso in modo da consumare meno energia. In Windows 10 è possibile attivare il risparmio energetico cliccando sull’icona della batteria in basso a destra e poi trascinando il cursore nella posizione più a sinistra per attivare la modalità “Risparmio batteria“. Questo si può fare in qualsiasi momento, anche a inizio giornata se si vuol prolungare la durata della batteria il più possibile. Il risparmio batteria si può attivare anche dal riquadro delle impostazioni rapide nel Centro operativo di Windows 10 (che si apre cliccando l’icona della notifica in basso a destra). Il risparmio batteria può essere configurato in modo che si attivi automaticamente in Windows 10 da “Impostazioni > Sistema > Batteria“.
  • Impostazioni da modificare nel computer. Per prolungare la durata della batteria manualmente, alcune impostazioni devono essere modificate come ad esempio: disabilitare la retroilluminazione della tastiera, abbassare al massimo la luminosità dello schermo, abbassare al minimo il volume o usando le cuffiette, abbassare la risoluzione dello schermo e disattivare il Bluetooth e il Wi-FI (se non serve).
  • Fermare applicazioni e processi che non servono. Non sono solo dispositivi hardware a consumare energia, ma anche i programmi che si utilizzano. Se avete poca batteria, conviene terminare quindi tutti i programmi che non vi servono in quel momento, disattivandoli. In Windows, dare un’occhiata alla barra delle Applicazioni e cliccare col tasto destro su tutte le varie icone in basso a destra vicino l’orologio, per vedere se nel menu che appare c’è l’opzione di chiusura. Per le altre applicazioni, dovete aprire il Task Manager premendo insieme i tasti “Ctrl + Maiusc + Esc“, guardare i programmi aperti in visualizzazione completa e terminare i processi che consumano tanta CPU o memoria (premendoci sopra col tasto destro).
  • Usare programmi leggeri e uno alla volta. Nel momento in cui l’energia è poca, aprire più programmi insieme può essere letale per la batteria del computer portatile che ci metterà poco a spegnersi. Bisogna quindi evitare di vedere video, sentire musica o aprire videogiochi o programmi di grafica che sono quelli che usano il processore. Si potrebbe anche guadagnare tempo usando programmi più leggeri rispetto quelli classici.

Come aumentare la durata della batteria del PC portatile al massimo? – Programmi per aumentare la durata della batteria su Windows

  • Battery Optimizer è un programma ideato per eseguire una diagnostica della batteria del portatile al primo avvio ed analizza le capacità e le opzioni di ottimizzazione. Assicuratevi che la durata della batteria del computer portatile sia sufficiente per eseguire il test, in quanto è necessario per scollegarlo dalla fonte di alimentazione prima di iniziare la diagnostica. In modo del tutto automatico, esso ottimizza la batteria del computer portatile affinchè la carica duri di più. Dopo l’uso, si può anche disinstallare.
  • Battstat consente di gestire l’uso della batteria del portatile in maniera più accurata ed intelligente. Il programma mostra informazioni sull’utilizzo della potenza del PC, sulla carica della batteria, sulla velocità e sull’utilizzo della CPU. Veramente un programma che va a fondo sulle prestazioni del PC e che riesce a monitorare anche: la temperatura della CPU (Intel Core tramite sensori interni, o ACPI sensori termici), la temperatura del disco rigido (se l’unità supporta). Il file del programma pesa 270KB e non richiede installazione. Può essere messo in esecuzione automatica ponendo il file all’interno della cartella “Start–>Esecuzione automatica“.
  • BatteryCare si sostituisce al contatore scadente di Windows della durata della batteria residua del computer portatile. La cosa buona è che fornisce tutta una serie di informazioni sulla fabbricazione della batteria in modo che si possa conoscere la sua potenza, la marca e tutte le caratteristiche tecniche. Ovviamente contiene anche un termometro per controllare il riscaldamento del processore e notifica la necessità di effettuare una piena ricarica a computer spento. Praticamente, questo avviene dopo un pò di cicli di ricarica per conservare la batteria del portatile in buono stato e farla durare di più.

Come aumentare la durata della batteria del computer portatile al massimo quando in esaurimento

Rispondi