Descrivi una persona per Scuola Primaria

Testo descrittivo per bambini di Scuola Primaria
“Descrivi una persona”

Fare una descrizione su una persona per scuola primaria adesso è ancora più semplice con la mini guida (che trovate sotto) e con testo descrittivo pronto. Tanti consigli utili per tutti i bambini delle classi terza, quarta e quinta elementare.

“Descrivi una persona” per Scuola elementare: Testo descrittivo per bambini di Scuola primaria

Descrivi una persona” per Scuola primaria è una delle tracce più frequenti che i bambini devono sviluppare. Devono decidere quale persona descrivere e la scelta non è poi così difficile: la maggior parte delle volte rendono protagonista del loro testo descrittivo la propria mamma o il proprio papà, altre volte un amico del cuore o un nonno, altre ancora (sicuramente più raramente) un fratello o uno zio. La descrizione di una persona per classi terzaquarta e quinta elementare deve quindi vertere su un familiare o un amico che si conosce piuttosto bene, del quale raccontare non solo i pregi, ma anche i difetti, e degli aneddoti che rendono ancora più completo il testo descrittivo.

Bisogna sapere come orientarsi in una descrizione per elementari di una personacome fare? In questo articolo trovate uno schema utile per realizzare un testo descrittivo per scuola primaria senza errori, che possa consentire all’alunno di ottenere un ottimo risultato. Bastano delle piccole accortezze e un lavoro accurato per svolgere un lavoro che possa soddisfare pienamente l’insegnante.

Come fare la descrizione di una persona per Scuola elementare punto per punto

Se vi state chiedendo come si fa la descrizione di una persona per le elementari, potrete seguire questo semplice schema utilissimo per essere i più esaustivi possibile durante la realizzazione di un testo descrittivo per scuola primaria:

  1. Scegliete quale persona descrivere: può essere la mamma, il papà, un nonno, uno zio, un fratello oppure un amico del cuore;
  2. Leggete la traccia del compito: la maestra d’italiano chiede di fare una descrizione oggettiva o soggettiva? Per non cadere in errore, consultate lo schema per fare una descrizione senza sbagliare;
  3. Dividete un foglio con due colonne: da una parte vanno inseriti gli aggettivi sul carattere e dall’altra parte gli aggettivi inerenti al fisico;
  4. Inserite questi aggettivi nel vostro testo descrittivo su una persona per la scuola elementare;
  5. Evitare di fare una semplice lista di aggettivi. La descrizione va elaborata: per renderla più fluida e completa potete raccontare di episodi durante i quali sono emersi dei lati del carattere della persona descritta.

“Descrivi una persona”, testo descrittivo per la Scuola Primaria adatto ai bambini

Il mio zio preferito si chiama Marco. È alto e magro, ma non troppo: è così perché la mattina si alza all’alba per fare jogging. Ha delle gambe molto lunghe e infatti alle scuole superiori era il più bravo della classe nel salto in alto. 

Zio Marco ha il naso a patata, il mento squadrato e gli zigomi poco pronunciati. Le sua labbra sono abbastanza carnose e i suoi denti dritti e bianchi. Ha gli occhi grandi ed espressivi, di colore nero. I suoi capelli sono cortissimi e neri: non vuole i capelli più lunghi perché ha detto che sono difficili da curare per uno sportivo come lui.

Mio zio ha una particolarità: ha le mani molto lunghe e affusolate. Se io al mare uso la paletta per scavare, lui invece usa solo le mani e riesce a fare buche più profonde delle mie! Io mi diverto chiamandolo “Mani a paletta” e lui per dispetto mi afferra, mi fa il solletico e mi stringe forte finché non gli chiedo scusa. Ma ogni volta che ci incontriamo è sempre la stessa storia.

È lo zio più allegro di tutti e quando non c’è si sente la sua mancanza. Ha però un brutto difetto: è troppo attivo, vuole fare mille attività contemporaneamente ed è difficile stargli dietro.

Non è solo uno zio, ma anche un maestro: per esempio al mare mi spiega come sono fatti i pesci, le alghe e le meduse (ho scoperto che sono composte per il 98% di acqua!) mentre in montagna mi spiega come mai c’è meno ossigeno e si tappano le orecchie.

Uno zio così è difficile averlo e io sono stato davvero fortunato. 

“Descrivi una persona” per Scuola elementare: Testo descrittivo per bambini di Scuola Primaria

Rispondi