La Pulce e il Bue – Favola di Esopo per Bambini

La Pulce e il Bue – Favola di Esopo per bambini
Scuola Primaria

La Pulce e il Bue: la Favola di Esopo completa

<< Una pulce sembrava meno vivace del solito, era annoiata e decise di andare a trovare un bue alla fattoria. La pulce si avvicinò al bue e gli disse:-Nei riguardi dell’uomo io faccio i miei comodi, non mi faccio comandare da lui, non l’aiuto, anzi gli ronzo attorno e gli do fastidio. tu invece gli fai da servitore, sudi e ti affanni per tirare l’aratro, obbedisci ad ogni suo ordine…ma in cambio cosa ricevi?- Il bue con le lacrime di commozione rispose:-ricevo tanto affetto, sono grato all’uomo, mi fa lavorare è vero ma mi ama e mostra di apprezzare quello che io faccio per lui. Sentire la sua mano che mi accarezza e si strofina sulla mia pelle mi fa sentire felice. – Guarda un pò quanto io e te siamo diversi, proprio quello strofinamento è quello che più temo, spesso l’uomo grattandosi per il prurito che gli provoco riesce a catturarmi e per me non c’è scampo.- ribatte la pulce. >>

— Fine della favola “La Pulce e il Bue” —

La Pulce e il Bue: la morale della Favola di Esopo

Come insegna la morale della favola La Pulce e il Bue“: A volte è difficile comprendere come per certe persone realmente disinteressate l’affetto possa costituire la migliore ricompensa del loro operato.

La Favola di Esopo: La Pulce e il Bue la potete proporre ai bambini della Scuola Primaria per comprendere che lo sfruttatore egoista non può capire che per certe persone l’affetto è la migliore ricompensa del loro operato

Potete scaricare la Storia e i Disegni della favola della Pulce e il Bue in maniera gratuita cliccando sul tasto “Download” che trovate in alto.

La Pulce e il Bue – Favola di Esopo per bambini

Rispondi