Materiale didattico e informativo, Sostegno Arte e immagine ✓ Didattica Facile Arte - SostegnO 2.0

Notte di San Lorenzo: Disegni da Colorare per bambini

Disegni da Colorare per bambini per la Notte di San Lorenzo – Arte per bambini di Scuola dell’infanzia e Scuola primaria

Perchè si esprimono i Desideri la Notte di San Lorenzo?

In questo articolo trovate le origini della Notte di San Lorenzo e alcuni disegni simpatici che potete proporre ai bambini già a partire dai quattro anni. La notte di San Lorenzo si celebra il 10 agosto ed è ormai diventato il giorno in cui si esprimono i desideri guardano le stelle cadenti, queste secondo la chiesa rappresentano le lacrime del suo martirio. Questa notte prende il nome dal Santo Lorenzo ma le sue origine risale all’epoca dei romani che credevano che le stelle cadenti donassero fertilità ai campi e questo fosse dovuto al Dio Priamo.

Nell’antichità si pensava che il destino degli uomini fosse scritto nelle stelle per questo nel momento in cui cadevano il destino non poteva essere più cambiato. Così veniva espresso un desiderio ogni qual volta se ne vedeva una.

In realtà quelle che vediamo non sono stelle che cadono ma queste infatti hanno una luce fissa, quello che vediamo sono scie luminose che si chiamano meteore. La terra, durante il mese di agosto, proprio a cavallo del 10 agosto attraversa alcune meteore, lo sciame delle Perseide. Il primo avvistamento risale al 36 D.C.

Per scaricare in maniera gratuita i disegni per la notte di San Lorenzo e fare colorare ai bambini le simpatiche stelle cadenti che trovate basta cliccare sul tasto ‘Download‘ che trovate in alto.

Sono 5 fogli formato A4 con immagini grandi accompagnate dalla scritta “San Lorenzo” o “Esprimi un Desiderio“. Alcune stelle, dopo essere state colorate possono essere anche ritagliate, in questo modo i bambini potranno trascorrere del tempo in maniera differente allo stesso tempo esercitarsi a colorare dentro i bordi e ritagliare nel modo corretto.

Disegni da Colorare per bambini per San Lorenzo – Per bambini di Scuola dell’Infanzia e Scuola primaria

Back to list

ULTIMI ARTICOLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.