8 Marzo – Giornata internazionale della Donna

8 Marzo – Giornata Internazionale della Donna

Fu l’ONU a stabilire, nel 1977 con la risoluzione 32/142,  l’8 marzo come Giornata delle Nazioni Unite per i Diritti delle Donne e per la Pace internazionale, e le donne iniziarono a riempire le piazze, a urlare i loro diritti e a pretendere quelle riforme che permisero alla società di fare un passo avanti verso il progresso civile. 

E iniziarono così le conquiste, una dopo l’altra: depenalizzazione dell’adulterio, legge sul divorzio, diritto di famiglia, fino ad arrivare all’abrogazione dell’infamia del delitto d’onore, residuo del Codice Rocco degli anni Venti. 

8 Marzo – Giornata Internazionale della Donna: Le donne e il Femminicidio

Oggi una nuova questione femminile, ma non solo femminile, è tornata a essere centrale nel dibattito pubblico, tant’è che negli ultimi anni il giallo della mimosa, simbolo di questa giornata, viene sempre più eclissato dalle scarpette rosso porpora, per testimoniare l’efferatezza del Femminicidio, un triste neologismo che è entrato prepotentemente nella nostra società per indicare quella forma estrema di violenza di genere contro le donne per le quali è nata la “Legge Codice Rosso“.

8 Marzo – Giornata Internazionale della Donna: Essere donne

Essere donne non è mai stato facile ed è per questo che l’8 marzo deve essere solo quel giorno in più ricordare le lotte sociali e politiche che le donne hanno dovuto affrontare affinché la loro voce venisse ascoltata.

Se la donna oggi può affermare sé stessa pienamente è solo grazie alle ribellioni edificanti che altre donne del passato hanno portato avanti per frantumare modelli sociali e culturali in cui queste ultime non si riconoscevano e dei quali erano vittime. 

8 Marzo – Giornata Internazionale della Donna

Rispondi