21 Novembre – Giornata nazionale degli Alberi

21 Novembre – Giornata nazionale degli Alberi

Il 21 novembre si celebra la Giornata nazionale degli alberi istituita come ricorrenza nazionale con una legge della Repubblica entrata in vigore dal febbraio 2013. L’obiettivo della ricorrenza è quello di valorizzare l’importanza del patrimonio arboreo e di ricordare il ruolo fondamentale ricoperto da boschi e dalle foreste. La giornata prevede anche numerose iniziative concrete volte alla riqualificazione del verde urbano e alla valorizzazione degli spazi pubblici, come la messa a dimora di nuovi alberi.

21 Novembre – Giornata nazionale degli Alberi: la Storia

Presso i Greci e gli antichi popoli orientali era diffusa l’usanza di celebrare feste in occasione della piantagione di alberi.
I romani precorsero l’odierna “Festa dell’Albero“: i boschi erano tutelati e conservati anche per motivi legati alla religione ed era consuetudine consacrarli al culto delle divinità dell’epoca. La più grande festa in epoca romana era la Festa Lucaria che cadeva il 19 luglio, nel corso della quale, oltre ai riti propiziatori, si festeggiavano gli alberi impiantati nei mesi precedenti.

Anche nei secoli seguenti l’albero fu spesso soggetto artistico-letterario e protagonista di realizzazioni (molto diffuse in Italia) di ville, giardini storici e orti botanici.
In epoca moderna si è affermata negli Stati Uniti una celebrazione per gli alberi, in conseguenza di gravi disastri naturali dovuti principalmente a grandi disboscamenti che interessarono quei territori. Nel 1872 il Governatore dello Stato del Nebraska decise di dedicare un giorno all’anno alla piantagione di alberi, che fu chiamato The Arbor Day.
In Europa si diffuse negli anni successivi ed in Italia la prima “Festa degli Alberi” fu celebrata nel 1898 per iniziativa dal Ministro della Pubblica Istruzione Guido Baccelli.

Nel 1951 il Ministero dell’Agricoltura e delle Foreste stabiliva che la “Festa degli alberi” si dovesse svolgere il 21 novembre di ogni anno, con possibilità di differire tale data al 21 marzo nei comuni di alta montagna.
La celebrazione si è svolta con rilevanza nazionale fino al 1979, poi venne delegata alle Regioni che hanno provveduto ad organizzare gli eventi celebrativi a livello locale.

21 Novembre – Giornata nazionale degli Alberi: ma cosa significa “festeggiare gli alberi”?

Secondo noi significa innanzitutto tutelarli e prendersene cura, promuovendo la loro piantagione ma anche la loro gestione e cura, secondo pratiche agronomiche e arboricolturali corrette.

Crediamo quindi nel valore di scegliere e piantare alberi di qualitàprogettare gli interventi forestali in maniera accurata, garantire la manutenzione degli alberi fino a maturità perchè possano fornire tutti quei benefici ambientali che sono ormai indispensabili per le città (servizi ecosistemici), e quindi, essere una risorsa e non un costo.

E poi crediamo nel valore delle filiere locali, che promuovono l’economia e la gestione del territorio e che, per questo, devono essere coinvolte nei progetti di forestazione urbana.

Pensiamo infine che l’albero – prima di essere piantato – debba essere conosciuto, nella sua fisiologia, biologia e meccanica, per evitare gestioni errate che lo possano portare ad indebolirsi e -s pecie in contesto urbano – a diventare un problema ed un costo, più che una risorsa.

Solo così, con una adeguata gestione e cura dell’albero in tutte le sue fasi vitali, crediamo si possano centrare gli obiettivi della Giornata Nazionale degli Alberi e aiutare gli alberi…ad aiutarci!, nel nostro (spesso complicato) rapporto uomo-ambiente.

Perchè gli alberi vivono, con noi e per noi. Grazie alberi!

Potete leggere sul nostro blog anche altri articoli sulla Giornata nazionale degli Alberi:

21 Novembre – Giornata nazionale degli Alberi

Rispondi