Giornata Mondiale dell’Acqua: Schede Didattiche per bambini

Giornata Mondiale dell’Acqua: Schede Didattiche
Per bambini di Scuola Primaria

22 marzo – La Giornata Mondiale dell’acqua: Schede Didattiche per bambini

In questo articolo trovate alcune Schede Didattiche per la Giornata Mondiale dell’acqua che si celebra il 22 marzo. Queste Schede sono adatte a bambini che frequentano la Scuola Primaria. Trovate alcune semplici regole per insegnare ai bambini a come non sprecare l’acqua, potrete leggerle insieme ai bambini. Sia a casa che a scuola è bene che educatori, genitori diano il buon esempio e quindi trasmettano ai più piccoli che l’acqua è un bene prezioso da rispettare e da utilizzare con parsimonia e che la si può risparmiare seguendo semplici accorgimenti.

Come si può educare i bambini a rispettare e risparmiare l’acqua?

La prima cosa che gli adulti possono fare è dare l’esempio, facendo vedere ai bambini quanto sia importante risparmiare l’acqua. Bisogna che i bambini già a partire dalla Scuola dell’infanzia imparino che l’acqua è un bene prezioso, che deve essere preservato e rispettato, iniziando dalle piccole cose come ad esempio non bisogna utilizzare l’acqua inutilmente, quando ci si lava i denti, le mani o durante l’igiene personale non bisogna tenere aperto il rubinetto, che è meglio la doccia del bagno infatti in media, si utilizzano 20 litri di acqua contro i 150 litri del bagno.

Nelle seguenti Schede Didattiche trovate semplici frasi e cartelli con parole come ‘Non buttare l’acqua di cottura’, ‘Se lavi i denti, chiudi il rubinetto’. È importante, però, che anche gli adulti si facciano ingaggiare dalle regole, che non sono una ‘costrizione’ per i piccoli, ma un’occasione per tutti di prendersi cura del pianeta.

Potete scaricare e stampare le Schede Didattiche per la Giornata Mondiale dell’Acqua cliccando sul tasto ‘Download‘ che trovate in alto alla pagina.

Giornata Mondiale dell’Acqua: Schede Didattiche – Per bambini di Scuola Primaria

Giorno della memoria (27 Gennaio), storia illustrata sulla Shoah. Per Scuola Primaria

Giorno della memoria (27 Gennaio), storia illustrata sulla Shoah
Per bambini di Scuola Primaria

27 Gennaio – Giorno della memoria: La bambina delle arance – Storia illustrata sulla Shoah

In questo post trovate un cartone animato, destinato ai bambini di Scuola primaria, per affrontare con loro le delicate tematiche del Giorno della Memoria. Anche con i bambini piccoli, con gli opportuni adattamenti e con gli spunti che ci offre questo video, si possono affrontare riflessioni su argomenti importanti: la violenza, i diritti umani, la morte, il sopruso arbitrario. 

In fondo trovate i contenuti del cartone ‘La bambina delle arance’, che è una storia illustrata da far vedere ai bambini sulla Shoah. Abbiamo messo nel post il cartone animato ‘La bambina delle arance‘, così se volete potete guardarlo direttamente senza uscire dal sito.

La bambina delle arance – Storia illustrata sulla Shoah:

La bambina delle arance – Cartone animato per il Giorno della memoria

Giorno della memoria (27 Gennaio), storia illustrata sulla Shoah – Per bambini di Scuola Primaria

Il Diario di Anna Frank – In Italiano e Versione Integrale

Il Diario di Anna Frank – In Italiano e Versione Integrale

Anna Frank era una bambina ebrea tedesca. Per sfuggire alla persecuzione dei Nazisti, lei e la famiglia dovettero spostarsi ad Amsterdam, in Olanda, nel 1933 quando Adolf Hitler fu nominato Führer.

Nel luglio del 1942, appena tredicenne, Anna Frank dovette nascondersi con la famiglia in un piccolo spazio a due piani posto in un vecchio edificio di Amsterdam. In quel rifugio trovarono posto 8 persone: Anna con i suoi genitori e la sorella Margot, un dentista e un’altra coppia con un figlio, Peter, di tre anni più grande di Anna.
Rimasero nascosti in quel rifugio per due anni, aiutati da qualche buon olandese. Lì Anna Frank scrisse sul suo diario la vita e le vicende di tutti i giorni e le proprie impressioni sulle persone che vivevano con lei. Il diario sarà la sua amica preferita e il suo nome sarà Kitty.

“Spero di poterti confidare tutto, come non ho ancora potuto fare con nessuno, e spero mi sarai di grande conforto.” Il 4 agosto del 1944 qualcuno li tradì: fecero la spia ai Nazisti e rivelarono il loro rifugio. Anna e tutti gli altri furono catturati e condotti ai campi di concentramento. Anna morì nel campo di concentramento di Bergen-Belsen il 31 marzo 1945.

Potete scaricare e stampare gratuitamente il Diario di Anna Frank in Italiano in maniera gratuita dal tasto ‘Download‘ in alto alla pagina.

Il Diario di Anna Frank – Versione Integrale e Italiana

27 Gennaio: Poesie per il Giorno della Memoria

Filo spinato
Poesie sulla Shoah
Per bambini di Scuola Primaria

27 Gennaio – Giorno della Memoria: Le più belle Poesie sulla Shoah

In questo articolo per il Giorno della Memoria, in ricordo delle vittime della Shoah che si terrà il 27 Gennaio, sono state raccolte le più belle Poesie sulla Shoah. La testimonianza lasciata da Anna Frank, Primo Levi diventa un modo per prendere ancora di più consapevolezza di quello che è successo con la speranza di non far accadere più determinati orrori. Ciò che la memoria dovrebbe fare è proprio quello di insegnare e non commettere più gli stessi errori. Quindi per il giorno della memoria, riflettiamo più di ieri sull’importanza della vita, attraverso le parole di chi ha vissuto quel dolore, di seguito potete leggerne alcune:

<<…È davvero meraviglioso che io non abbia lasciato perdere tutti i miei ideali perché sembrano assurdi e impossibili da realizzare. Eppure me li tengo stretti perché, malgrado tutto, credo ancora che la gente sia veramente buona di cuore. Mi è impossibile costruire tutto sulla base della morte, della miseria, della confusione. Vedo il mondo mutarsi lentamente in un deserto, odo sempre più forte l’avvicinarsi del rombo che ci ucciderà, partecipo al dolore di migliaia di uomini, eppure quando guardo il cielo, penso che tutto si volgerà nuovamente al bene, che anche questa spietata durezza cesserà, che ritorneranno la pace e la serenità…>>

Tratto da “Il diario di  Anna Frank”

Continua a leggere

3 Dicembre – Giornata Internazionale delle persone con disabilità

3 Dicembre – Giornata Internazionale delle persone con disabilità

Si celebra oggi, 3 Dicembre, la Giornata internazionale delle persone con disabilità. I dati Istat forniscono un quadro di sostanziale fragilità nel nostro Paese, “con evidenti svantaggi” per i disabili rispetto al resto della popolazione. Nel nostro Paese, nel 2019, le persone con disabilità, ovvero che soffrono a causa di problemi di salute, di gravi limitazioni che impediscono oro di svolgere attività abituali, sono 3 milioni e 150 mila (il 5,2% della popolazione). Gli anziani sono i più colpiti: quasi un milione e mezzo di ultra settantacinquenni (il 22% della popolazione in quella fascia di età) si trovano in condizione di disabilità e un milione di essi sono donne.

Giornata Internazionale delle persone con disabilità – La disabilità in Italia

La “geografia della disabilità” vede al primo posto le Isole, con una prevalenza del 6,5%, contro il 4,5% del Nord ovest. Le Regioni nelle quali il fenomeno è più diffuso sono l’Umbria e la Sardegna (rispettivamente, il 6,9% e il 7,9% della popolazione). Lombardia e Trentino Alto Adige sono, invece, le Regioni con la prevalenza più bassa: il 4,1% e 3,8% rispettivamente. Il 29% delle persone con disabilità vive sola, il 27,4% con il coniuge, il 16,2% con il coniuge e i figli, il 7,4% con i figli e senza coniuge, circa il 9% con uno o entrambi i genitori, il restante 11% circa vive in altre tipologie di nucleo familiare.

Continua a leggere