Violenza sulle donne: come reagiscono i bambini?

Violenza sulle donne: come reagiscono i bambini?

Che cosa succede se si chiede a un bambino di dare uno schiaffo a una bambina sua coetanea? Come reagiscono i bambini davanti alla violenza sulle donne? Un video girato da un giornalista italiano lo dimostra.

«Prendila a schiaffi!» è il titolo di un video girato da un giornalista italiano: è una sorta di esperimento sociale per capire come i bambini reagiscono alla violenza contro le donne, un modo per dimostrare quanto la genuina innocenza dei bambini arriva dove spesso falliscono le persone adulte.

Ai bambini, tutti di età compresa tra i 6 e gli 11 anni, viene presentata per strada una coetanea: si chiede loro di farle un complimento – e qui c’è chi si imbarazza e chi si mostra molto spigliato – poi di darle una carezza, poi ancora di farle una linguaccia. I bambini eseguono, divertiti. Quando però il giornalista chiede ai bambini di dare un bello schiaffo alla bambina davanti a loro, qualcosa s’inceppa: c’è chi spalanca gli occhi, chi fa la faccia arrabbiata, chi rimane sconvolto.

Tutti rispondono con decisione allo stesso modo: «No!».

Come reagiscono i bambini alla violenza sulle donne?

La parte più bella del video «Prendila a schiaffi!»? Le reazioni dei bambini, e quella loro naturale consapevolezza per cui «le donne non si toccano neanche con lo stelo di un fiore». «Nel mondo dei bambini, le donne non si picchiano mai», conclude il video che, di soli tre minuti è ora anche tradotto in inglese.

Come reagiscono i bambini alla violenza sulle donne?

Rispondi