Differenza tra Favola e Fiaba

Differenza tra Favola e Fiaba per bambini
Scuola Primaria

Italiano per bambini della Scuola Primaria: Favola o Fiaba?

Fiaba e favola sebbene abbiano molti punti in comune, sono due generi letterari diversi. La principale differenza è che la favola è stata creata per insegnare qualcosa, trasmettere una morale, quindi ha inevitabilmente uno scopo educativo, mentre la fiaba ha più uno scopo di intrattenimento, specie per i bambini. La principale somiglianza è l’assenza di dettagli riguardanti il tempo, pertanto non è possibile sapere con certezza quando si svolgono le vicende.

Nelle Fiabe quasi sempre personaggi sono fantastici come mostri, fate, orchi, giganti, ma anche personaggi semplici della vita quotidiana. Sono caratterizzate dalla presenza di due elementi contrapposti: il bene e il male, i buoni e i cattivi, i furbi e gli stupidi. Le Fiabe finiscono sempre con il lieto fine: i buoni, cioè coloro che si sono comportati in modo corretto e che hanno mantenuto la parola data, vengono premiati e alla fine riescono ad avere la meglio sui cattivi. Fra i più noti scrittori di fiabe vi sono i fratelli Grimm, autori di celebri fiabe come: Hänsel e Gretel, Cenerentola, Il principe ranocchio, Cappuccetto Rosso e Biancaneve.

Nelle Favole i protagonisti sono animali e più raramente piante o oggetti inanimati che rappresentano i vizi e le virtù degli uomini. La Favola ha una origine molto antica, la più antica favola è la “Storia dei due fratelli”, un componimento egizio del XIII secolo a.C. Nelle Favole dove i personaggi sono animali, si può intuire sin dall’inizio il comportamento di ciascun personaggio, perché viene utilizzato sempre lo stesso criterio per la narrazione. Le Favole, si concludono con una morale, anche in forma di proverbio, cioè un insegnamento che l’autore vuole dare ai lettori relativo ai comportamenti dei protagonisti.

Potete scaricare e stampare la Mappa per la differenza tra Favola e Fiaba gratuitamente cliccando sul tasto “Download“.

Differenza tra Favola e Fiaba per bambini della Scuola Primaria

Rispondi