La Storia di Santa Lucia spiegata ai bambini

La Storia di Santa Lucia spiegata ai bambini

13 Dicembre – Festa di Santa Lucia

Il 13 dicembre di ogni anno si festeggia Santa Lucia, ma qual è la storia?

Lucia visse tra il 283 e il 304 dopo Cristo, era una giovane siracusana, ricca e promessa sposa. Ma decise di dedicare la sua vita al Signore, si convertì al Cristianesimo e, denunciata dal mancato sposo,  per questo fu perseguitata, mutilata e uccisa. Secondo la leggenda, gli occhi le sarebbero stati cavati dai suoi aguzzini, durante la tortura. Da allora, divenne la Santa protettrice degli occhi e della vista e si dice che l’inizio del suo martirio fu proprio il 13 dicembre. Per la Chiesa Cattolica è Portatrice Cristiana di Luce e, in molte zone del Nord, ha anche il grato compito di portare i doni ai bambini, come in Trentino, in Friuli Venezia Giulia, in Lombardia, in Emilia e in Veneto. I bambini, come a Babbo Natale, scrivono una letterina, dicendo che sono stati buoni e si sono comportati bene per tutto l’anno, e chiedono doni un regalo. La tradizione vuole che nella notte tra il 12 e il 13 la Santa, i bambini preparano cibo e carote sui davanzali delle finestre, per attirare la Santa e il suo asinello e vanno a letto presto, per non farsi trovare svegli dalla Santa. Si narra che in groppa al suo asinello, faccia il giro delle case e lasci ai bambini i regali ma i bambini dovranno essere a letto, perché se Santa Lucia li vede butterà sui loro occhi della cenere e li accecherà.

Santa Lucia viene rappresentata in abito bianco con una corona di candele e arriva dal cielo, su un carretto pieno di doni, trainato da un asinello, per distribuirli ai bambini buoni. Come per Babbo Natale, esiste un detto: “la notte di S.Lucia è la più lunga che ci sia”, proprio per l’attesa dei bimbi.

Tradizioni

Questa Santa è anche particolarmente amata nel Sud Italia, è stata ritenuta nel tempo artefice di numerosi miracoli. Uno di questi riguarda la città di Palermo. Nel 1646 la città era afflitta da una lunga carestia che aveva costretto il popolo a un digiuno forzato. La leggenda narra che, proprio nel giorno della sua festa e dopo le tante preghiere, giunse al porto della città una nave carica di grano. Ma tanta era stata la fame che i palermitani avevano patito, che non fecero in tempo a dedicarsi alla molitura e il grano non venne usato per farne farina ma venne bollito e condito solo con dell’olio, fu chiamata cuccìa. A Palermo infatti, il 13 dicembre, pane e pasta vengono messi al bando e il giorno di Santa Lucia viene mangiata soltanto la cuccìa (salata e dolce), oggi però accompagnata anche da arancine, panelle, gateaux di patate.

Potete scaricare e stampare i Disegni da colorare di Santa Lucia in maniera gratuita cliccando sul tasto “Download” che trovate in alto.

Le persone su Santa Lucia hanno chiesto anche:

  • Perché Santa Lucia è il giorno più corto?
  • Che giorno è Santalucia?
  • Perché Santa Lucia è la protettrice degli occhi?
  • Qual è la storia di Santa Lucia?
  • Quali sono i miracoli di Santa Lucia?

La Storia di Santa Lucia – Disegni da colorare di Santa Lucia per bambini

Rispondi