I Modi del Verbo: Schede Didattiche per la Scuola Primaria

I Modi del Verbo: Schede Didattiche per bambini
Scuola Primaria

Italiano per bambini della Scuola Primaria: I Modi del Verbo

Quali sono i modi del verbo? Che informazioni danno? Che differenza c’è tra i modi finiti e i modi infiniti?

Il verbo è la parte più variabile del discorso: non basta indicarne la coniugazione e la persona, bisogna specificarne anche in che modo.

Modo indicativo, modo congiuntivo, modo condizionale e modo imperativo sono i cosiddetti modi finiti; modo infinito, modo participio e modo gerundio sono invece modi indefiniti.

I Modi del Verbo – Modi finiti e indefiniti

Modi finiti e indefiniti
Italiano per bambini della Scuola Primaria

I Modi del Verbo vi dicono come avviene una determinata azione, indicando ad esempio la sua probabilità e le relazioni che intreccia con altri avvenimenti. I modi del verbo si distinguono in:

  • modi finiti: danno informazioni su chi compie l’azione (persona e numero) e sul tempo. Sono modo indicativo, modo congiuntivo, modo condizionale e modo imperativo;
  • modi indefiniti: danno informazioni soltanto sul tempo. Sono modo infinito, modo participio e modo gerundio.

I Modi del Verbo – Il Modo Indicativo

Il Modo Indicativo è il modo della realtà e si usa esprimere un’azione certa, qualsiasi sia il tempo utilizzato.

Modo indicativo
Italiano per bambini della Scuola Primaria

Ad esempio: “ogni mattina cado a scuola”, “domani andrò in piscina”, “ieri avevo la febbre”, sono tutte azioni reali.

I Modi del Verbo – Il Modo Congiuntivo

Modo congiuntivo
Italiano per bambini della Scuola Primaria

Il Modo Congiuntivo esprime un’azione possibile, ma non certa, si usa per comunicare il dubbio, il desiderio, o il timore che qualcosa accada.

Ecco tre esempi di frasi con il congiuntivo: “non sono sicuro che oggi Andrea venga agli allenamenti”, “spero che tu guarisca presto”, “temo che tu ti sia sbagliato”.

I Modi del Verbo – Il Modo Condizionale

Modo condizionale
Italiano per bambini della Scuola Primaria

Anche il Modo condizionale è il modo della possibilità perchè indica un’azione che potrebbe avvenire a determinate condizioni e si usa anche nelle espressioni di cortesia.

Ecco tre possibilità di utilizzo del modo condizionale: “verrei con te, se non dovessi finire i compiti”, “mi daresti una mano?”, “ci sarebbe questa questione da risolvere”.

I Modi del Verbo – Il Modo Imperativo

Modo imperativo
Italiano per bambini della Scuola Primaria

Il Modo Imperativo serve a esprimere ordini o inviti. È un modo finito un pò particolare perchè ha soltanto il tempo presente e si usa esclusivamente alla 2° persona singolare e plurale: per tutte le altre persone chiede aiuto al modo congiuntivo che diventa modo esortativo.

Quindi si direbbe:

  • mangi (io)
  • mangia (tu)
  • mangi (egli)
  • mangiamo (noi)
  • mangiate (voi)
  • mangino (essi).

I Modi del Verbo – Il Modo Infinito, Modo participio e Modo gerundio

I tre Modo Indefiniti sono:

  • il Modo Infinito: esprime genericamente il significato del verbo e nella frase può assumere la funzione di soggetto (ad esempio: “Giocare con te è divertente”) o di complemento (ad esempio: “Adoro giocare con te”);
  • il Modo Participio: nella frase piò occupare il posto del nome (ad esempio: “Il cantante è sul palco”), dell’aggettivo (ad esempio: “Questo libro è interessante”) o del verbo (ad esempio: “Vista la situazione, è meglio così”). Esprime una condizione di ciò di cui si parla oppure è utilizzato nelle forme composte dei verbi;
  • il Modo Gerundio: si usa per mettere in relazione più azioni, creando fra loro un rapporto di tempo, causa, mezzo o modo.

Il Modo Infinito, Modo Participio e Modo Gerundio hanno soltanto due tempi, il presente e il passato: potete studiare la coniugazione nella scheda sopra cliccando sul tasto “Download“.

Modi del Verbo – Schede Didattiche per bambini della Scuola Primaria

Rispondi