Colori Caldi e Colori Freddi: Schede Didattiche per la Scuola Primaria

Colori Caldi e Colori Freddi: Materiale Didattico Arte
Per bambini di Scuola Primaria

Arte e Immagine per bambini di Scuola Primaria: Schede Didattiche sui Colori Caldi e Colori Freddi

I colori trasmettono emozioni: alcuni, come il rosso, il giallo e l’arancione, ci ricordano la luce del sole e del fuoco. Possiamo definirli “colori caldi“.

Quelli invece che ci ricordano l’azzurro del mare, il verde dei campi, il blu della notte: sono invece i “colori freddi” e sono il blu, il verde e il viola. In alto alla pagina troverete delle Schede Didattiche Arte sui Colori Caldi e Colori Freddi da stampare e colorare: abbinate colori caldi e freddi secondo il vostro gusto e create la vostra opera d’arte!

Colori caldi e colori freddi: qual è la differenza?

L’impatto che la vista di un colore comporta nella mente umana è qualcosa di davvero particolare: a seconda delle sfumature che vi trovate davanti infatti potete sentirvi più allegri, più tristi, più motivati o più depressi.

Questo accade perché il cervello, senza che ve ne accorgete, associa i colori che vedete a sentimenti e stati d’animo che avete provato in passato. Anche se ognuno può avere reazioni diverse di fronte ad un certo colore, infatti, esistono tonalità che, generalmente, vengono classificate in base alla propria “temperatura”, ossia a seconda del tipo di emozione che riesce ad evocare nella vostra mente.

  • Colori Caldi: sono legati ad elementi che ricordano il calore, l’estate, il sole, la passione viva. Essi sono il rosso, il giallo, l’arancione e tutte le loro sfumature.
  • Colori Freddi: suscitano emozioni opposte, non necessariamente negative, ma decisamente più soft (come il lento cadere della neve o lo sciabordio delle onde del mare). Essi sono il blu, gli azzurri e le loro sfumature.

Il viola è un’eccezione, perché essendo formato da un colore caldo (rosso) e un colore blu (viola), può essere sia caldo che freddo a seconda delle sfumature.

Esistono infine i Colori Neutribiancogrigio e nero, che è l’assenza di tutti i colori dello spettro visibile.

Sotto trovate la ruota delle emozioni che vi da una idea sull’impatto emotivo dei colori e su come possano influenzare l’umore.

La ruota delle emozioni teorizzata dallo psicologo Robert Plutchiks

In generale quindi, i colori freddi suggeriscono calma, riposo e contemplazione, ma anche, a seconda dei casi, tristezza e malinconia. I colori caldi invece passione, attivismo, fiducia, oltre che ottimismo. 

In particolare, il giallo comunica ottimismo e l’arancione fiducia, e sono colori spesso usati ad esempio da siti di e-commerce (un esempio è il logo di Amazon). Il blu invece suggerisce la forza e l’affidabilità, soprattutto se coniugato al bianco che invece esprime equilibrio (la grafica di Facebook vi dice nulla?).

Come spiegare ai bambini i colori caldi e freddi?

Il modo migliore per spiegare ai bambini i colori caldi e freddi è quello di preparare un disegno in bianco e farne due fotocopie per ogni alunno. Poi bisogna chiedergli di colorare la prima copia usando solo il giallo, il rosso o l’arancione e la seconda copia, invece, usando solo il blu, il verde o il viola. A lavoro concluso bisognerà poi chiedere ai bambini di guardare i due disegni colorati uno di fianco all’altro e di raccontare le loro impressioni ed emozioni. Da quel punto in poi, li si dirigerà a comprendere che i colori caldi danno un’impressione di solarità, calore, cordialità, mentre i colori freddi danno un’impressione di freddezza, malinconia, distacco.

Colori Caldi e Colori Freddi – Arte e Immagine per bambini di Scuola Primaria

Rispondi