Pezzettino di Leo Lionni: Storia per L’inclusione Scolastica

Pezzettino di Leo Lionni: Storia per L’inclusione Scolastica Scuola Infanzia e Scuola Primaria

Inclusione alla Scuola Primaria e alla Scuola d’Infanzia: La Storia di Pezzettino

Nel seguente articolo trovate la Storia di Pezzettino di Leo Lionni, una storia che potrete utilizzare per parlare ai bambini di inclusione e di identità.

La storia è stata riscritta in stampatello maiuscolo al fine di poterlo proporre a tutti i bambini. Potete proporre questo testo a partire dai 5 anni, quindi sia alla Scuola dell’Infanzia che i primi anni della Scuola Primaria.

La storia di Pezzettino è breve ma il messaggio che trasmette è molto importante: aiutare a riconoscere la propria identità, accettarsi per i propri pregi e difetti.

La storia di Pezzettino viene pubblicata per la prima volta nel 1975 dalla casa editrice Pantheon. L’autore Leo Lionni utilizza attraverso la grafica e le parole sottolinea il profondo sentimento di insicurezza ed inferiorità che prova Pezzettino nei confronti degli altri. L’insicurezza di Pezzettino si trasforma in certezza dell’essere qualcosa di incompleto pensando di essere il pezzo mancante di qualcuno più grande di lui così inizia il viaggio alla ricerca di sé stesso.

Dopo vere letto la storia ai bambini, potete iniziare una conversazione guidata facendo delle domande come “vi siete mai sentiti come Pezzettino? perchè?“: le risposte dei bambini vi stupiranno e allo stesso modo sarà un modo per fare superare le loro paure e il senso di inferiorità che spesso i bambini hanno. Potranno rappresentare con un disegno Pezzettino o potrete realizzare un cartellone da appendere nell’aula per ricordare che ognuno ha una propria identità ed è unico.

Nel file che potete scaricare e stampare in maniera gratuita, oltre alla Storia di Pezzettino (testo e illustrazioni di Leo Lionni, traduzione di Maria Marconi, Babalibri, 2006 –) trovate la matrice da colorare per la realizzazione di Pezzettino.

La Storia di Pezzettino – Inclusione nella Scuola Primaria e Scuola d’Infanzia

Rispondi