Materiale didattico e informativo, Sostegno Geografia ✓ Didattica Facile Geografia - SostegnO 2.0

Meridiani e paralleli: Schede Didattiche per la Scuola Primaria

Cosa sono i meridiani e paralleli? E perché sono così importanti per la lettura di una mappa geografica?

Paralleli, meridiani e coordinate geografiche – Geografia per bambini di Scuola Primaria

Come fate a sapere con esattezza la posizione di una città o un luogo particolare? Ovviamente il pianeta Terra è troppo grande perché un essere umano possa verificarlo di persona ogni volta, dunque nei secoli si è sviluppato un sistema di calcolo basato su delle coordinate geografiche in modo che semplicemente osservando una cartina, chiunque sappia leggere i giusti riferimenti possa sapere dove un punto sia collocato rispetto alla superficie terrestre. Tali coordinate geografiche sono la latitudine e la longitudine, le quali possono essere ricavate grazie a due tipi di linee molto utili ai cartografi: i meridiani e i paralleli.

Cosa sono i meridiani e i paralleli? – Geografia per bambini di Scuola Primaria

Meridiani e paralleli sono linee immaginarie che i cartografi – ossia gli studiosi delle mappe geografiche – hanno tracciato sulla superficie terrestre per aiutare ad orientarsi nello spazio. In realtà si tratta di circonferenze, ma visto che le cartine sono in due dimensioni, a meno che non si usi un mappamondo, normalmente si vedono come linee.

  • Meridiani: sono circonferenze immaginarie date dall’intersezione tra la superficie terrestre e i piani passanti per i due poli. Sono le linee cioè che, guardando un mappamondo, si sviluppano in verticale.
  •  Paralleli: sono circonferenze immaginarie date dall’intersezione tra la superficie terrestre e i perpendicolari e all’asse di rotazione (dunque paralleli all’Equatore). Sono le linee che, guardando un mappamondo, si sviluppano in orizzontale.

Tali circonferenze s’intersecano tra di loro e formano un reticolato dal quale è possibile ricavare la latitudine e la longitudine di un punto geografico.

Cosa sono i meridiani terrestri? – Geografia per bambini di Scuola Primaria

I meridiani sono dunque circonferenze che “tagliano” la superficie della Terra passando da Polo a Polo. Ogni circonferenza però viene per convenzione divisa in due semicirconferenze opposte:

  • Il meridiano: la semicirconferenza che va dal Polo Nord al Polo Sud.
  • L’antimeridiano: la semicirconferenza esattamente opposta al meridiano.

Per comprendere questi due concetti dovete ricordarvi che la Terra è sferica, dunque per ogni punto individuato ce n’è un altro esattamente opposto dall’altra parte del pianeta.

Ecco alcune curiosità sui meridiani:

  • Il meridiano fondamentale – il meridiano con longitudine pari a zero, passa per la città inglese di Greenwich, vicino a Londra, dunque viene detto anche Meridiano di Greenwich.
  • Ogni meridiano misura 20004,5 km di lunghezza.
  • Nei luoghi in cui passa lo stesso meridiano si fa mezzogiorno nello stesso momento.

Cosa sono i paralleli terrestri? – Geografia per bambini di Scuola Primaria

I paralleli sono le circonferenze “parallele” appunto all’Equatore, la line perpendicolare all’asse terrestre che è anche detta parallelo fondamentale. Tale Equatore divide, per convenzione, la Terra in due emisferi: l’emisfero boreale (dove si trova l’Italia) e l’emisfero australe.

L’Equatore però non è l’unico parallelo fondamentale: ci sono anche il Tropico del Cancro (più a Nord rispetto all’Equatore) e il Tropico del Capricorno (più a Sud rispetto all’Equatore), che corrispondono ai luoghi dei solstizi (solstizio d’estate e solstizio d’inverno), ossia dove i raggi del sole cadono perpendicolarmente in occasione dei due eventi astronomici.

Ogni parallelo misura 40075 km.


Potete scaricare e stampare gratuitamente 2 Attività Didattiche di Geografia, cliccando sul pulsante ‘Download‘ in alto all’articolo:

  • Mappa Concettuale ‘Meridiani e paralleli’
  • Meridiani e paralleli – Schede Didattiche Geografia

Che differenza c’è tra paralleli e meridiani?

Ciascun parallelo è legato alla sua specifica latitudine, che è la distanza tra il parallelo e l’equatore. La latitudine aumenta spostandosi verso il Nord del pianeta. Ciascun meridiano è legato alla sua specifica longitudine, che è la distanza tra il meridiano e ed il meridiano di Greenwich.

Che cosa sono e quanti sono i paralleli?

paralleli presenti sulla superficie terrestre sono 180, più precisamente essi sono 90 in ciascun emisfero. Quindi vi sono: 90 paralleli principali a nord dell’Equatore; 90 paralleli principali a sud dell’Equatore.

Come si chiama il parallelo più importante?

Il parallelo maggiore, equidistante dai due poli, è l’equatore stesso, che divide la Terra in due emisferi uguali, l’emisfero australe a sud, e l’emisfero boreale a nord. Altri paralleli caratteristici sono il Circolo polare artico, il Circolo polare antartico, il Tropico del Cancro e il Tropico del Capricorno.

Cosa misurano meridiani e paralleli?

La latitudine e la longitudine sono le coordinate principali che si servono di quelle linee immaginarie chiamate paralleli e meridiani che sono usate dai geografi per “tagliare in porzioni” lo spazio della superficie terrestre. Entrambe si misurano in gradi.

Spiegare ai bambini i meridiani e i paralleli – Geografia per la Scuola Primaria

Back to list

ULTIMI ARTICOLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *