Analisi Grammaticale del Nome: Schede Didattiche per la Scuola Primaria

Analisi Grammaticale del Nome: Schede Didattiche per la bambini
Scuola Primaria

Che cosa significa fare l’analisi grammaticale del nome? Scoprite in questo articolo quali sono le informazioni fondamentali da dare a proposito del nome, del suo genere, del suo numero o della sua forma.

È un nome comuna o proprio? È di persona, di animale, o di cosa? È maschile o femminile? Singolare o plurale? Collettivo? Concreto o astratto? È primitivo, derivato, composto, o alterato?

Sono queste le domande che dovete porvi quando vi trovate a fare l’analisi grammaticale di un nome.

Potete scaricare e stampare le Schede Didattiche del Nome gratuitamente cliccando sul tasto “Download“.

Italiano per bambini della Scuola Primaria: Che nome è?

I nomi possono essere:

  • esseri comuni o propri
  • riferirsi a persone, animali o cose.

Quanto fate l’analisi grammaticale dei nomi dovete individuare tutte queste informazioni perchè racchiudono le caratteristiche distintive di quel determinato nome.

È come se dovreste descrivere una persona: iniziereste a parlare delle sue caratteristiche fisiche per poi passare al carattere, aggiungendo man mano sempre più dettagli. Imparate a fare lo stesso coi nomi.

Ad esempio:

  • libri = nome comune di cosa
  • Claudia = nome proprio di persona

Italiano per bambini della Scuola Primaria: Genere e numero

Quando dovete analizzare i nomi ricordatevi di capire se sono:

  • maschili o femminili,
  • singolari o plurali, e se sono collettivi.

Si dice allora che “libri” è un nome comune di cosa maschile plurale e “Claudia” è un nome proprio di persona femminile singolare.

Non lasciatevi confondere dai nomi collettivi e ricordatevi che quando un nome è invariabile l’articolo vi permette di capirne il genere e il numero,

Ecco qualche esempio di Genere e numero:

  • flotta = nome comune di cosa, femminile, singolare, collettivo
  • (I) cantanti = nome comune di persona, maschile, plurale

Italiano per bambini della Scuola Primaria: Nomi concreti o astratti

Un’altra informazione si deve tenere presente a proposito del nome in analisi grammaticale: potete stabilire se si tratta di un nome concreto o di un nome astratto.

In molti casi la scelta è facile, per cui “quaderno” è sicuramente un nome concreto e “bontà” è sicuramente astratto, 2giovane” è concreto, mentre “giovinezza” è astratto e si potrebbe continuare con tantissimi altri esempi.

Ci sono però dei casi in cui la distinzione è meno netta e può generare dubbi: si tratta di parole come “giorno”, “partenza”, “celebrità” (che piò essere astratto o concreto a seconda del contesto) e molte altre per cui si può evitare di dare questa indicazione per non cadere in inutili controversie.

Italiano per bambini della Scuola Primaria: La forma del nome

Manca ancora qualcosa per completare l’analisi grammaticale del nome, infatti, il nome può essere primitivo, derivato, composto o alterato.

Ecco qualche esempio per capire come procedere:

  • Acqua = nome comune di cosa, femminile, singolare, concreto, primitivo
  • Acquario = nome comune di cosa, maschile, singolare, concreto, derivato
  • Acquamarina = nome comune di cosa, femminile, singolare, concreto, composto
  • Acquetta = nome comune di cosa, femminile, singolare, concreto, alterato, vezzeggiativo

Italiano per bambini della Scuola Primaria: Riepilogo Analisi grammaticale del nome

Potete scaricare e stampare la Scheda Riepilogo su Analisi Grammaticale del Nome gratuitamente cliccando sul tasto “Download“.

Analisi Grammaticale del Nome – Italiano per bambini della Scuola Primaria

Rispondi