8 Giugno – Giornata Mondiale degli Oceani

8 Giugno – Giornata Mondiale degli Oceani

L’8 giugno si celebra la Giornata Mondiale degli Oceani, il World Oceans Day. Un evento dedicato alla consapevolezza che l’equilibrio climatico del nostro Pianeta, il nostro sostentamento e la vita stessa di tutti noi, sono legati indissolubilmente alla cura degli oceani.

Nata nel 1992 nel corso del Summit della Terra tenutosi a Rio de Janeiro, la Giornata Mondiale degli Oceani viene istituita dall’Onu per fare luce sulla fragilità dell’ecosistema oceanico. La dichiarazione della Giornata mondiale degli oceani vede la luce durante un evento organizzato dall’Oceans Institute of Canada e supportato dal Governo canadese.

La salvaguardia del Pianeta Terra è diventata uno dei temi del dibattito politico nazionale e internazionale, una delle istanze su cui verte il dialogo generazionale, uno degli obiettivi di vita per molti di noi. Salvare la biosfera passa attraverso l’impegno di ciascuno di noi.

La Giornata Internazionale degli Oceani giunge nel 2021 alla sua 13esima edizione. Questo evento annuale affronta, edizione dopo edizione, temi cruciali su cui ognuno di noi dovrebbe interrogarsi. Al dibattito intervengono numerosi partner istituzionali, leader internazionali, scienziati, celebrità, ma anche imprenditori e gente comune. Aderiscono tanto alla discussione quanto alle attività di salvaguardia di questa risorsa insostituibile che sostenta l’intera umanità, fornendo cibo e garantendo la sopravvivenza di ciascun uomo sulla Terra.

Centinaia di organizzazioni in tutto il Mondo si sono mobilitate per celebrare la Giornata Mondiale degli Oceani, con avvenimenti in presenza e virtuali. A guidare la manifestazione è il Consiglio consultivo giovanile della Giornata Mondiale degli Oceani, formato da 25 membri dai 16 ai 23 anni provenienti da 20 diversi Paesi.

Sapevate che è l’Oceano a produrre circa il 50% dell’ossigeno del pianeta?
Che il 25% di tutte le emissioni di CO2 e il 90% del calore sono assorbiti proprio dall’Oceano?
Che è l’habitat più ricco di biodiversità e la fonte principale di proteine per un miliardo di donne e uomini?
Si stima, ad esempio, che 40 milioni di persone saranno impiegate nelle industrie legate all’Oceano nei prossimi 10 anni e che l’Oceano genera ad oggi il 5% del Pil mondiale. Eppure, ci sono studi che affermano che tra 30 anni, se le politiche non cambieranno, nell’Oceano ci sarà più plastica che pesce.

Si tratta di un ecosistema fragilissimo che stiamo già indebolendo. Siamo pronti a salvaguardarlo?

8 Giugno – Giornata Mondiale degli Oceani

Rispondi