Come fare un lapbook

Come fare un lapbook

Il lapbook è una cartellina che raccoglie altri materiali, spesso dei mini-libri (detti anche mini-book) di formato variabile. Una sorta di mappa concettuale che però sfrutta il potere della tridimensionalità per collegare argomenti tra di loro o approfondire una materia o un argomento specifico.

La logica è quella del “faldone”: il lapbook è un supporto che, aperto, dispiega il mondo di finestre, approfondimenti e altri scomparti i quali, aprendosi, svelano un concetto o un passaggio fondamentale legato a quell’argomento. Lo studente può usarlo come supporto all’apprendimento, riassunto, quaderno di verifica e si struttura in due macro-sezioni:

  • minibooksono dei piccoli libricini costruiti dallo studente che sono inseriti nella cartella madre. Al suo interno si trovano approfondimenti e sequenze.
  • template sono schemi interattivi che possono essere creati in formati variabili e molto creativi

Al variare del template ma anche dell’argomento cambia anche la struttura del lapbook, che diventa così un sostegno non solo a misura ma anche a immagine dello studente che lo crea da solo o con l’aiuto di un insegnante.

Come fare un lapbook? Ci sono vari modi di fare un lapbook e dipendono dall’argomento, dalla materia e dalla propensione di un alunno.

Il lapbook è molto efficace per imparare le regole grammaticali: il concetto base di questo tipo di approccio didattico è che non si tratta di un lavoretto da fare a scuola per concludere ad esempio un certo argomento, ma è uno strumento che nasce e cresce piano piano che la materia (o il tema) evolve.

Si può partire dai libri di testo scolastici ma non solo: internet o i libri di narrativa, le enciclopedie e tutte le altre fonti di informazioni utili allo studente per approfondire e arricchire il suo lapbook sono fondamentali per costruirlo.

Potete anche consultare l’articolo Cosa serve per realizzare un lapbook? sul nostro blog.

Come fare un lapbook? – Per bambini di Scuola Primaria

Rispondi