Trattamenti riabilitativi per i Bambini autistici

Trattamenti riabilitativi per i bambini autistici

Non esiste una cura per l’autismo, ma trattamenti riabilitativi che possono fare la differenza e migliorare significativamente la qualità della vita dei bambini autistici. La diagnosi di autismo precoce è fondamentale!

Si stima che in Italia ci siano 300-500 mila le persone con disturbi dello spettro autistico. Con questa etichetta, nel “Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali” ci si riferisce all’autismo e ad altri disturbi neurologici dello sviluppo che, in modo più o meno marcato, compromettono la comunicazione e le relazioni sociali.

Ancora non sono completamente chiare le cause: si sa che la componente genetica gioca un ruolo chiave, ma anche alcuni fattori ambientali possono influire. Al momento non esiste una cura dell’autismo, ma una serie di trattamenti riabilitativi per i bambini autistici.

La diagnosi precoce di autismo è fondamentale per migliorare la qualità della vita: perché gli interventi riabilitativi dei bambini autistici più sono precoci più possono cambiare le sorti dei bambini. Spesso però la diagnosi arriva tardi.

Trattamenti riabilitativi per i bambini autistici – Uno spettro di disturbi

Alcuni bambini autistici sono dotati di talenti straordinari e di una memoria fuori dall’ordinario (i cosiddetti autistici ad alto funzionamento). Altri invece soffrono di disabilità intellettive. Alcuni sono restii a qualsiasi forma di contatto fisico, altri invece non fuggono all’abbraccio e allo sguardo altrui.

Per questo si parla di uno spettro di disturbi che si presentano in modo molto variabile da persona a persona.

La dicitura disturbi dello spettro autistico sottolinea proprio l’estrema diversità delle persone con questo disturbo, che condividono tuttavia in modo più o meno marcato deficit socio-comunicativi e la presenza di interessi ristretti o comportamenti ripetitivi. Nell’ambito dello spettro sono incluse sia persone che presentano disabilità intellettiva e assenza di linguaggio che quelle con valide abilità intellettive e ottime capacità linguistiche.

Trattamenti riabilitativi per i bambini autistici – Le terapie

Terapia Farmacologica per l’autismo

I farmaci possono in qualche modo controllare alcuni sintomi che accompagnano i disturbi dello spettro autistico, come l’ansia, l’irritabilità, l’insonnia.

La terapia farmacologica utilizzata nei disturbi dello spettro autistico è cioè prevalentemente diretta ai sintomi associati. Sono comunque in corso studi per la definizione di interventi farmacologici personalizzati e cioè su misura per ciascun paziente in base al proprio profilo genetico.

Terapia Comportamentale per l’autismo

Non esiste una cura per guarire dall’autismo, ma i trattamenti riabilitativi per i bambini autistici possono migliorare di molto la sintomatologia e la qualità di vita.

La finalità a lungo termine del progetto terapeutico è quella di favorire l’adattamento del bambino autistico al suo ambiente in rapporto alle specifiche caratteristiche della sua condizione. I trattamenti del bambino autistico devono essere orientati a promuovere lo sviluppo, facilitare l’acquisizione di competenze (sociali, comunicativo-linguistiche, cognitive), sostenere lo sviluppo delle autonomie adattive. Le strategie comunemente suggerite e adottate possono essere fatte rientrare in due grandi categorie: gli approcci comportamentali e gli approcci evolutivi.

Nel 2011 l’Istituto Superiore di Sanità ha elaborato la “Linea Guida per il Trattamento dei disturbi dello spettro autistico nei bambini e negli adolescenti“.

I trattamenti raccomandati per l’autismo sono:

  • Programmi psicologici e comportamentali strutturati mirati a modificare i comportamenti del bambino autistico. Ne esistono diversi. Il più comune è l’analisi comportamentale applicata, o ABA, fondata nel 1968 da Donald Baer, ​​Montrose Wolf e Todd Risley. L’approccio prevede l’uso combinato di diverse tecniche e l’interazione con terapisti specializzati al fine di modificare il comportamento dei bambini autistici e sviluppare quelle abilità/competenze carenti.
  • Interventi mediati dai genitori: i genitori sono guidati dai professionisti per apprendere e applicare nella quotidianità le modalità di comunicazione più adatte per favorire lo sviluppo e le capacità comunicative del figlio.

Trattamenti riabilitativi per i bambini autistici

Rispondi