Logopedista bambini: Valutazione logopedica dei disturbi del linguaggio

Logopedista bambini: Valutazione logopedica dei disturbi del linguaggio

Valutazione logopedica dei disturbi del linguaggio

La valutazione logopedica permette di conoscere il bambino e le sue competenze relazionali e comunicative. Indagando i diversi livelli linguistici consente di verificare la necessità di una presa in carico abilitativa, concordando tempistiche, modalità e obiettivi.

È importante ricordare che il logopedista non agisce mai solo, ma considera il benessere globale del bambino e per questo collabora con altri professionisti che possono completare la valutazione clinica e diagnostica.

La valutazione logopedica viene effettuata sulla base delle problematiche segnalate dai genitori e su indicazione del neuropsichiatra, che ha effettuato la prima visita.

Prima di avviare una terapia logopedica, è indispensabile una valutazione mirata e approfondita per conoscere e analizzare la problematica che il bambino presenta, in tutti i suoi aspetti.

In caso di difficoltà del linguaggio, vengono valutati tutti gli aspetti che determinano le competenze linguistiche del bambino:

  • capacità articolatorie (inventario fonetico, abilità articolatorie)
  • comprensione verbale (piano lessicale-semantico e morfo-sintattico)
  • produzione verbale (piano lessicale e morfosintattico, abilità narrative)
  • abilità metafonologiche (pre-requisiti alla letto-scrittura)

In caso di difficoltà fonatorie (disfonie) vengono valutate le componenti cardine dell’atto fonatorio e le abitudini comunicative del bambino, preferibilmente a seguito di una valutazione strumentale (fibroscopia ottica o visita specialistica presso medico Foniatra o Otorinolaringoiatra):

  • Respirazione
  • Coordinazione pneumo – fonica
  • Strutture muscolo – scheletriche
  • Competenze fonatorie
  • Stile di comunicazione ed abitudini (il bambino urla? Ha patologie asmatiche? Subisce forti sbalzi termici?)

In caso di difficoltà nella fluenza dell’eloquio o di balbuzie, l’approccio è multidisciplinare, con un colloquio insieme alla figura della psicoterapeuta, valutazioni degli aspetti emotivi – relazionali insieme allo psicomotricista ed una valutazione qualitativa degli aspetti di fluenza con il logopedista.

Nei casi di deglutizione disfunzionale, la valutazione del terapista sarà improntata ad osservare i seguenti aspetti:

  • Vizi orali
  • Caratteristiche morfologiche della bocca e della muscolatura coinvolta nell’atto deglutitorio
  • Cinetica deglutitoria

Nei casi di ipoacusia e di bambini portatori di ausili protesici, il terapista valuterà le abilità comunicativo – relazionali e la resa degli ausili protesici dal punto di vista linguistico – comunicativo. Presso il nostro Centro non è possibile effettuare mappatura e taratura degli ausili protesici.

Le valutazioni si effettuano tramite la somministrazione di prove tarate e standardizzate e/o osservazione dell’eloquio spontaneo del bambino. Le prove somministrate sono usate a livello nazionale, nel rispetto delle linee guida nazionali e internazionali e sono tarate a seconda dell’età.

Lo specifico protocollo di valutazione (test usati) viene deciso sulla base delle problematiche segnalate dai genitori, emerse alla visita neuropsichiatrica e osservate nel corso della valutazione logopedica.

In seguito alla valutazione è possibile stilare un bilancio dei punti di forza e delle difficoltà del bambino, sulla base del quale stilare, in accordo con l’equipe multidisciplinare, un progetto riabilitativo individualizzato.

Costo e prenotazione di una valutazione logopedica

Il costo della valutazione logopedica è di solito 50/60 Euro. Il prezzo viene stabilito in base alla complessità del problema riscontrato ed in base al tempo occorso per la valutazione.

Come si fa una valutazione logopedica?

Rispondi